ogm

Quante volte avete sentito parlare di OGM? Senza che nessuno vi spiegasse davvero cosa siano ma lasciando intendere che un OGM sia qualcosa di pericoloso? Io addirittura prima quando non ero informato credevo che un OGM fosse una specie di pesticida perché vedevo spesso nei supermercati scritto vicino alla frutta o verdura “no OGM”. In realtà un organismo OGM è stato creato proprio per usare meno pesticidi nelle coltivazioni. Ogni tanto si sente dire che la frutta troppo perfetta sia fatta con gli OGM come le arance o le fragole fuori stagione, ma in realtà in commercio non esiste frutta OGM, in rari casi al supermercato si può trovare la farina di mais importata dal sud America prodotta con OGM ma non è assolutamente nociva. 

Quando mi sono andato ad informare ho scoperto cose utili che mi hanno fatto capire quanta falsa comunicazione gira nei supermercati e nel web parlando di alimentare. Le piante Ogm sono organismi geneticamente modificati ed esistono di 2 tipi: un tipo incorpora un gene che produce una tossina in grado di uccidere i bruchi di alcuni insetti rendendo la pianta più resistente. I secondi hanno uno o più geni che conferiscono resistenza agli erbicidi.

La resistenza agli erbicidi è ottenuta introducendo un gene batterico che conferisce alle piante la proprietà di non morire quando sono spruzzate con un erbicida particolare: il glifosato. A parte questi geni estranei, le piante sono del tutto simili alle originali quelle non OGM. 

Lo sapevate poi che in Italia non è vietato vendere prodotti OGM ma è vietato coltivarne? 

Dopo numerosi studi scientifici gli scienziati ritengono che i cibi OGM non presentino rischi maggiori di quanti ne presenti il normale cibo. Non esistono infatti studi che documentino un qualche danno alla popolazione derivato da cibi OGM. Malgrado questo una buona parte dell'opinione pubblica ritiene che gli OGM, in ambito agroalimentare, possano avere potenziali rischi per l'ambiente o per la salute. Perché se non e' stato dimostrato? Uno dei motivi a mio avviso e' la cattiva informazione che ci pervade ed anche il non volersi informare veramente da parte della maggior parte della popolazione. Vi faccio un esempio quante volte avete visto nei supermercati la scritta “NO OGM” sopra alcuni prodotti? Questo per comunicare che ad esempio quella frutta o verdura non è OGM (cosa scontata perché tra l'altro come ho già detto non esistono in Italia frutta o verdura OGM), ma la maggior parte della gente non sa questo quindi di conseguenza è spaventata da questa parola e se vede scritto in grandi lettere “no OGM” si fida di comprare quel prodotto.

Un'altra cosa a cui bisogna stare attenti sono quelle nuove informazioni che circolano su determinati prodotti, come fossero delle nuove scoperte scientifiche giustificandole dal fatto che determinate affermazioni le ha fatte un dottore e allora per questo sono valide. Vi faccio un esempio: tempo fa il Dottor Berrino che è un oncologo affermò che la farina 00 e dannosa alla salute e può provocare il cancro. Questa però non è una scoperta scientifica è solo un suo parere ma da quell’affermazione sono partite nuove teorie che hanno iniziato a circolare a favore della farina integrale, semi integrale o macinata a pietra. Non si parlò poi però con la stessa enfasi che un altro noto oncologo del dipartimento dei tumori di Milano il Dottor Krogh smenti' le affermazioni di Berrino definendole false ed infondate non essendo dimostrate scientificamente. Inoltre spesso non si scrive che mangiare pane o pizza fatto con la farina integrale ha lo stesso indice glicemico di quello fatto con farina bianca e questa è una cosa scientificamente dimostrata ma si tende a far credere che la farina integrale sia più salutare di quella bianca. A testimonianza che la farina bianca non sia tossica come afferma invece il Dottor Berrino c'e' il fatto che la farina bianca sia regolarmente in commercio e non sia stata sequestrata dai NAS come avrebbero invece fatto se fosse stata davvero tossica o nociva per la salute umana, e non ci sono neppure ci sono scritte nei sacchi di farina come quelle che sono riportate nei pacchetti di sigarette che invece quelle si sa che provocano il cancro. A questo non ci avevate pensato? Mi rivolgo a tutti i pizzaioli che credono a teorie non dimostrare scientificamente ma messe in giro da qualche Molino solo per vendere la loro farina macinata a pietra, informatevi da fonti disinteressate prima di credere a chi mette in giro false teorie. 

Dovete tenere conto che la scienza non ammette supposizioni da parte di nessuno neppure da parte di premi Nobel. Anche un premio Nobel può sbagliare e non può essere preso sul serio dalla comunità scientifica che si basa solo su prove certe se afferma qualcosa che non può scientificamente dimostrare e questo è già capitato. 

Ecco alcuni esempi: il premio Nobel Cary Mullis affermò di essere stato rapito dagli alieni e nego' l’esistenza dell'Aids; Linus Polling premio Nobel affermò che la vitamina C può curare il cancro ma purtroppo non è vero; Luc Montagne' premio Nobel affermò che l'acqua ha una memoria da qui parti’ l’omeopatia che non è una medicina dimostrata. Tutte affermazioni non dimostrate scientificamente quindi false anche se fatte da premi Nobel.

La cattiva informazione fa comodo a chi deve introdurre nel mercato nuovi prodotti, perché se la gente è convinta che un prodotto faccia male e gli si propone la soluzione sotto forma di un altro prodotto allora anche se questo costerà di più lo compreranno lo stesso. Faccio un esempio: al supermercato in una mela bio spesso c'è scritto “no OGM”, la traduzione è: questa mela è salutare le altre hanno gli OGM quindi questa anche se costa di più e' migliore. Il consumatore disinformato non sa che le mele OGM non esistono e compra la mela bio anche se costa di più. Niente in contrario al BIO è una nobile iniziativa che a mio avviso fa più bene all’ambiente perché scientificamente non è stato dimostrato che mangiare BIO faccia più bene alla salute rispetto ai prodotti convenzionali non BIO. Anzi dopo anni di ricerche per il momento è stato dimostrato che mangiare una mela BIO e una non BIO ha la stessa incidenza nell’organismo umano. Quando usciranno dati scientifici che dimostreranno il contrario allora ne riparleremo con piacere. La stessa cattiva informazione come già detto avviene con le farine. Faccio un esempio: andate al supermercato è guardate alcune confezioni di farina per casalinghe, in alcune c’è scritto "macinate a pietra", la gente pensa "se lo scrivono e se le hanno fatte allora significa che se e' macinata a pietra è un prodotto migliore e più salutare altrimenti non le avrebbero fatte". In realtà anche in quel caso la verità è un altra: la farina macinata a pietra serve per ottenere determinati prodotti volutamente più grezzi ma non è una farina migliore di una farina macina a rulli di metallo. 

Prossima volta che sentite dire o leggete qualcosa di nuovo o una notizia sensazionale anche se detta da un dottore fategli una domanda o se non potete fargliela andatevi ad informare da soli da fonti disinteressate per capire se quella notizia sia stata dimostrata scientificamente. Perché se addirittura non basta che lo dica un premio Nobel per essere dimostrato figuriamoci se lo dica qualcun altro!

Arturo Mazzeo
Presidente Pizza Italian Academy

Iscriviti alla Newsletter

e ricevi gratis il mini e-book "I Maestri della Pizza Vol. 1"

Il libro di pizza piu' venduto in Italia

  ho letto e accetto la privacy policy


Chiama

Scrivi

WhatsApp