Un prodotto più leggero, naturale, fatto con farina nostrana dalle antiche origini. L’impasto richiede una lievitazione che può durare dalle 15 alle 18 ore. 

La ricetta è classica della ciociaria, caratterizzata dall’utilizzo della crema di zucca, dei funghi porcini, di mozzarella fiordilatte e di lardo di Colonnata. Il lardo non è ciociaro di per sé, ma si tratta di un grande prodotto nazionale. 

I panetti d’impasto sono di 260g, vengono tagliati e fatti riposare a temperatura ambiente. Durante la stesura si fa attenzione al bordo, “schiaffeggiando” l’impasto seguendo la tradizione napoletana, mantenendo un diametro di 32/33cm. 

Passando al condimento, stendiamo una base di crema di zucca, lasciando un margine di due tre centimetri dal bordo. Poniamo il nostro fungo porcino sulla pizza, a crudo e precedente condito con olio, aglio e sale. Infine, aggiungiamo un fiordilatte tagliato a coltello. È importante non esagerare con il fiordilatte, allo scopo di non coprire i sapori di crema di zucca e funghi. Tocco finale, delle foglie di basilico ed un filo d’olio. 

Poniamo la pizza in forno, per 60/90 secondi a 480 gradi. Una volta uscita, ci adagiamo del lardo di colonnata. 

Il piatto è pronto. 

Ringraziamo per la ricetta il nostro maestro Marco Piuzzi presso il quale è possibile svolgere corsi per pizzaioli a Frosinone. 

Chiedi maggiori informazioni a info@pizzaitalianacademy.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla Newsletter

e ricevi gratis il mini e-book "I Maestri della Pizza Vol. 1"

Il libro di pizza piu' venduto in Italia


Chiama

Scrivi

WhatsApp